Settembre… fichi!

Fichi viola

Esiste un ingrediente più settembrino dei fichi? Se l’anno scorso vi abbiamo deliziato con l’uva, quest’anno abbiamo deciso di utilizzare il dolce, morbido e zuccherino frutto che tanto ci fa pensare all’ultimo mese estivo.

Esistono davvero tante varietà di fichi che possono essere a buccia verde o a buccia scura e più o meno dolci.
Il consumo dei frutti freschi avviene principalmente nel periodo di piena maturazione (tra agosto e settembre) oppure, durante il resto dell’anno, sotto forma di frutto secco.

In realtà, va detto che le piante di fico possono cominciare a produrre frutti già qualche mese prima. Questo permette di classificarle in due categorie:

  • le piante bifere sono piante che fruttificano due volte nel corso dell’anno. La prima fruttificazione avviene solitamente tra giugno e luglio e i frutti prendono il nome di fioroni, sono spesso più grandi, ma disponibili in minor quantità;
  • le piante unifere invece, fruttificano solo una volta nel periodo di piena stagionalità tra agosto e settembre, dando origine ai fichi propriamente detti. La disponibilità è maggiore in quantità, ma di solito è caratterizzata da frutti un po’ più piccoli.

La coltivazione del fico iniziò molti secoli fa in Asia Minore. Da lì si diffuse nell’area mediterranea. Successivamente alla scoperta delle Americhe la sua coltivazione fu portata anche oltreoceano, poi in Sudafrica, Cina, Giappone e Australia.
In Italia viene coltivato soprattutto in Campania, Puglia e Calabria; anche Sicilia, Abruzzo e Lazio sono ottimi produttori.

Esistono due varietà di fichi che hanno guadagnato la Denominazione di Origine Protetta:

  • i Fichi di Cosenza, frutti essiccati coltivati nella parte nord della provincia
  • i Fichi bianchi del Cilento

I fichi secchi di Carmignano, in Toscana, sono invece presidio Slow Food e PAT (Prodotti Agricoli Tipici).

Due piccole curiosità:

  • quello che chiamiamo comunemente “fico” e mangiamo non è il vero frutto della pianta. I veri frutti sono i numerosissimi semini, detti acheni, che si trovano nella polpa del fico
  • il latte di fico è stato usato, in passato, nella produzione di formaggi artigianali, nella fase di cagliatura del latte

I fichi, come molti altri frutti, sono un ingrediente prezioso in cucina. Buonissimi e versatili, si prestano a svariate preparazioni, dal dolce al salato. Imperdibili gli abbinamenti tipici con prosciutto crudo e frutta secca come mandorle e noci.

Nel corso del mese vi proporremo alcune ricette per gustare questi frutti in modo diverso e originale. A questa pagina trovate raggruppate tutte le nostre ricette con i fichi.

Ricette del mese:

Torta di pane con fichi e frutta secca, un dolce rustico e buonissimo, classica ricetta antispreco che permette di riciclare il pane avanzato in modo creativo!

Ravioloni al crudo con salsa di fichi e aceto balsamico, un abbinamento classico rivisitato in modo originale e gustosissimo.

Bruschette con fichi, lardo e noci: un antipasto gustoso, veloce da fare e perfetto anche per un buffet!

Tramezzini con bresaola, fichi e crema di caprino e noci, per chi non vuole mangiare il solito panino!

Cialde alla cannella con crema di ricotta e fichi, un dolce fresco, leggero e velocissimo da preparare.

Involtini con speck e fichi, un secondo piatto semplice da preparare, molto gustoso e originale.

FAI SAPERE AI TUOI AMICI CHE TI PIACE!
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *