Pomodorini ripieni di crescenza e basilico


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

A volte abbiamo solo bisogno di un’idea semplice e veloce per portare in tavola ingredienti comuni sotto una veste diversa dal solito.
E allora perché non provare i nostri pomodorini ripieni di crescenza e basilico?
Non c’è cottura, basta davvero pochissimo tempo per prepararli, sono gustosi, sani e leggeri. Sono un ottimo antipasto freddo o un secondo piatto adattissimo all’estate.

ingredienti pomodorini ripieni di crescenza

Abbiamo ovviamente utilizzato rigorosamente ingredienti di stagione per ideare questa ricetta che vi stupirà: preparatene in abbondanza perché sicuramente qualcuno chiederà il bis!

Stagionalità

Preparate i pomodorini ripieni di crescenza e basilico durante l’estate, quando i pomodori e il basilico sono di stagione: avrete ingredienti al massimo del loro sapore!

Pomodorini ripieni di crescenza e basilico: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

300 gr di pomodorini di media dimensione
100 gr di crescenza
50 gr di mollica di pane tipo pugliese
un mazzetto di basilico
4 cucchiai di olio
sale e pepe qb

Tagliate la calotta ai pomodorini precedentemente lavati e asciugati. Con l’aiuto di un cucchiaino svuotateli, salateli leggermente e lasciateli a testa in giù su un tagliere, affinché perdano l’acqua di vegetazione.

Lavorate la crescenza con due cucchiai di olio, un pizzico di sale e pepe fino a quando risulterà cremosa.

Con l’aiuto di un mixer sminuzzate finemente la mollica di pane. Aggiungete due cucchiai di olio, un pizzico di sale e tritate ancora insieme al basilico.

Componete i pomodorini: mettete alcune briciole al basilico sul fondo, riempite con la crescenza cremosa e ricoprite con altre briciole.

Conservate al fresco fino al momento di servire.

pomodorini ripieni di crescenza

Suggerimenti

Potete divertirvi a personalizzare i pomodorini ripieni di crescenza secondo i vostri gusti, magari proponendone anche più varianti: provate ad esempio ad aggiungere frutta secca tritata (sono davvero ottimi con la granella di mandorle, di nocciole o di pistacchi) per un gusto più particolare!


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.