Involtini di vitello con speck e fichi

Ingredienti involtini di vitello con fichi e speck

I fichi sono dei frutti davvero molto versatili: non solo sono ottimi nei dolci, ma si abbinano perfettamente anche in svariate preparazioni salate, come i nostri ravioloni al crudo e fichi ad esempio!

Questa volta ho voluto sperimentare un involtino, abbinando i fichi a carne di vitello, speck e noci pecan (ma se non le avete, quelle normali andranno benissimo ugualmente).

La preparazione è estremamente semplice, tutto sta nel sigillare bene gli involtini evitando così che il ripieno fuoriesca: io ho usato del normale spago da cucina, perché mi trovo meglio, ma se preferite potete utilizzare dei semplici stuzzicadenti.

Vi consiglio davvero di provare a preparare questi involtini perché sono ottimi, uniscono la sapidità dello speck alla dolcezza dei fichi. Il tutto viene servito accompagnato dal saporitissimo fondo di cottura deglassato al vino bianco.

Le quantità riportate nella ricetta permettono di preparare un involtino a persona, porzione sufficiente se serviti dopo un primo piatto. Ma sentitevi liberi di prepararne qualcuno in più perché sono certo che non avanzeranno!

Stagionalità

Potete preparare gli involtini con speck e fichi tra agosto e settembre, quando questi frutti sono di stagione.

Involtini di vitello con speck e fichi: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

4 fette grandi di fesa di vitello
8 fette di speck
3 fichi
12 gherigli di noci pecan
100 ml di vino bianco
2 foglie di alloro
1 rametto di rosmarino
1 scalogno
sale, pepe nero e olio extravergine di oliva q.b.

Per preparare gli involtini, prendete le fette di fesa di vitello e battetele leggermente con il batticarne in modo da renderle più grandi.

Lavate, asciugate e pelate i fichi quindi divideteli in quarti. Tritate grossolanamente le noci pecan e tenete da parte.

Su ciascuna fetta di fesa, nel senso del lato più lungo, disponete due fette di speck, tre spicchi di fico e un po’ di granella di noci, cercando di occupare il centro della bistecca. Ripiegate quindi i lati più corti e arrotolate fissando gli involtini con lo spago da cucina o con degli stuzzicadenti.

Tritate finemente lo scalogno, mettetelo in una padella ampia con tre cucchiai di olio e fatelo rosolare a fiamma moderata. Unite l’alloro e il rosmarino, alzate la fiamma e aggiungete gli involtini. Salate e fate cuocere per qualche minuto a fiamma viva (6-7 minuti dovrebbero bastare), rigirandoli un paio di volte.

Appena pronti, toglieteli dal fuoco e teneteli al caldo. Deglassate il fondo della padella con il vino bianco, fate restringere a sempre fiamma vivace. Servite gli involtini con il loro fondo di cottura.

involtini vitello fichi speck

Suggerimenti

Come già anticipato, se non avete a portata di mano le noci pecan non vi disperate: potete sostituirle con quelle classiche!

State attenti alla cottura della carne perché, se troppo prolungata, potrebbe renderla asciutta e dura. Per cuocere questi involtini 6-7 minuti dovrebbero essere sufficienti, basta rigirarli bene in modo da rendere la cottura uniforme su tutti i lati.

FAI SAPERE AI TUOI AMICI CHE TI PIACE!
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *