Panzanella con calamari alla griglia

La panzanella è una ricetta regionale tipica del centro Italia: se visitate Toscana, Lazio o Umbria sicuramente avrete occasione di assaggiarla. Negli ultimi anni io sono stato diverse volte in vacanza in queste bellissime regioni e ogni volta non perdo occasione di gustare la panzanella. Come tutte le ricette popolari, anche la panzanella è diversa da regione a regione, da città a città, da casa a casa. Ma alla fine è proprio questo il bello! Io ho deciso di riproporvi la panzanella accompagnata da dei calamari alla griglia rendendola un perfetto piatto unico da gustare per tutta l’estate!

panzanella con calamari alla griglia

Come probabilmente saprete, la panzanella è un piatto preparato con pane raffermo ammollato e tante verdure fresche e di stagione: pomodori, cipolla, sedano, peperoni e basilico sono solo alcune di quelle utilizzate, ma come detto, le varianti sono tantissime. Anche il pane ha le sue differenze, c’è chi lo sbriciola completamente, chi lo lascia a pezzetti (come ho fatto io) o chi mette una fetta intera o persino una frisella (questa fantastica versione l’ho provata nelle mie ultime vacanze in Umbria). In ogni caso è un ottimo moto per ridurre gli sprechi e riciclare il pane avanzato!

Insomma, la panzanella con calamari è una ricetta semplice da fare, gustosa e perfetta da preparare in estate! Inoltre va assolutamente preparata in anticipo così da lasciare amalgamare tutti i sapori: non abbiate paura di offrirla ai vostri ospiti anche per un pranzo o una cena perché farete di sicuro un figurone.

Stagionalità

La stagionalità della panzanella varia in base alle verdure utilizzate, ma l’estate è senza dubbio il periodo migliore per prepararla con le verdure che vi suggerisco. Se volete aggiungere i calamari prediligete la fine dell’estate, tra agosto e settembre.

Panzanella con calamari alla griglia: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

6-8 calamari medio-piccoli
300 g di pane raffermo
400 g di pomodori
2 cetrioli
2 coste di sedano
1 peperone piccolo
1 cipolla rossa dolce (perfetta quella di Tropea)
basilico fresco a piacere
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero

Tagliate il pane a cubetti e mettetelo in una ciotola capiente. Bagnatelo con un bicchiere di acqua e lasciatelo ammorbidire per un’ora almeno. Controllate che sia ben imbevuto ed eventualmente aggiungete un po’ di acqua se necessario. Una volta che il pane si sarà ben bagnato, strizzatelo con delicatezza ed eliminate l’acqua in accesso.

Lavate tutte le verdure: tagliate i pomodori a cubetti, i peperoni, i cetrioli e il sedano a pezzettini piccoli e la cipolla a fette sottili. Unite tutte le verdure al pane e condite con generoso olio extravergine, sale e pepe a piacere. Mescolate bene e mettete a riposare in frigorifero per un paio di ore.

Pulite i calamari eliminando la pelle, l’occhio e il becco, la cartilagine interna e le interiora. Lavateli bene e piastrateli per pochissimi minuti su una griglia molto calda, girandoli a metà (per i calamari piccoli basteranno 3-4 minuti in tutto). Se volete servirli caldi preparateli all’ultimo, altrimenti potete farli in anticipo e metterli in frigorifero fino al momento di servire.

Impiattate la panzanella con i calamari alla griglia interi o ad anelli, a piacere.

Suggerimenti

Le dosi di ciascuna verdura e di pane sono molto indicative, potete tranquillamente modificarle per adattarle al vostro gusto o a quello che avete in frigorifero. Quando preparo la panzanella io solitamente vado a occhio.

Se non avete la cipolla di Tropea o comunque la cipolla ha un sapore molto forte, potete affettarla in anticipo e lasciarla qualche ora in acqua fredda: aiuterà a mitigare il gusto intenso.

image_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.