Le nuove colture primaverili sul balcone d’aprile

La primavera è finalmente arrivata e questo significa tirare le somme delle coltivazioni invernali che hanno occupato il mio balcone in questi ultimi mesi.

Pomodori e basilico in vaso

Piante di pomodorini e basilico in vaso sul balcone

Il cavolo nero è stato l’indiscusso successo di questa stagione: nelle ultime settimane è arrivato a fioritura e ho provveduto a raccogliere anche le ultime foglie per gustare una delle ultime zuppe di stagione. Visti gli ottimi risultati, il prossimo anno questa varietà di cavolo tornerà sicuramente a occupare i miei vasi.

Discorso diverso invece per broccolo e cavolo romanesco: queste due piante hanno dimostrato una crescita estremamente lenta, forse anche a causa dell’improvviso freddo dello scorso novembre e, dopo un’iniziale illusione a gennaio, hanno prodotto solo un piccolo broccolo ciascuna, striminzito e per nulla invitante… Il prossimo autunno lasceranno spazio a piante differenti, magari a delle buonissime cime dirapa da gustare in un bel piatto di orecchiette!

Peperone giallo in vaso

Pianta di peperone giallo in vaso

Forse ricorderete che a inizio ottobre ho piantato anche venti bulbi di zafferano: hanno prodotto qualche fiore da cui ho ricavato i miei primi pistilli di zafferano e ora dovranno rimanere in dimora fino a giugno o luglio, quando le piante saranno completamente secche. Solo allora potrò raccogliere i bulbi, che nel frattempo dovrebbero essersi duplicati, eliminare i più piccoli per tenere i migliori al buio fino al prossimo autunno. L’ingiallimento è già cominciato, ma vi farò sapere qualcosa di più nel prossimi mesi.

Alloro in vaso

Pianta di alloro in vaso

Raccolto tutto a inizio mese, ho preparato i vasi ad accogliere le nuove colture rigirando bene la terra, concimandola con il Neem (di cui vi ho parlato qui) e bagnandola per un paio di settimane.

Lo scorso fine settimana è stato quindi dedicato a mettere in dimora le nuove colture primaverili: quattro piante di pomodorini di due varietà diverse, tondi e cuoricino, caratterizzati da una grande produzione e da una crescita limitata (sarà sufficiente mantenerle alte circa 50 cm, ideali quindi per l’orto sul balcone); un bel po’ di basilico occupa gli stessi vasi dei pomodori perché la loro presenza aiuta a tenere lontani i parassiti.

Oltre a questo ho piantato un po’ di prezzemolo, un piccolo alloro e quello che sarà il vero e proprio esperimenti della stagione, una pianta di peperoni gialli! Infine, dall’anno scorso, ho ancora il rosmarino.

La scorsa estate è stata catastrofica per le mie erbe aromatiche e in modo particolare per la salvia che, almeno per il momento, ho deciso di non piantare. Spero che quest’anno basilico e prezzemolo diano risultati migliori e che non vengano invasi da fastidiosi parassiti…

Non resta che darci appuntamento tra qualche settimana per vedere i primi progressi della stagione e chissà, magari avrò già qualche piccolo pomodorino da mostrarvi!

image_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.