Polpette di sardine e tonno


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Un modo goloso per usare le sardine è prepararci delle polpette. Fritte. Sì, fritte. Se poi volete farle al forno saranno sicuramente buone lo stesso, ma fritte…

Polpette di sardine e tonno

La prima volta che le ho preparate, quando si è rotto il freezer, non avevo tantissime sardine a disposizione: dopo aver preparato la pasta con sardine e datterini e la finta pizza di pane carasau, avevo bisogno di un’altra idea per consumare quelle poche rimaste.

Ho deciso di preparare queste polpettine e, per avere quantità sufficiente di impasto, ho pensato di aggiungere del filetto di tonno sottolio, quello che ogni tanto compro da tenere in dispensa per le emergenze.

Il risultato mi è piaciuto così tanto che ho già rifatto queste polpette di sardine e tonno due volte: sono velocissime, buonissime, perfette sia come antipasto o aperitivo che come secondo piatto e richiedono pochi ingredienti oltre al pesce. Giusto qualche aroma, uova e del pane grattugiato che potete anche fare da voi per riciclare del pane secco che avete in casa.

Stagionalità

Come riportato nei nostri calendari della stagionalità, le sardine sono tendenzialmente disponibili tutto l’anno, ma vi consigliamo di preferire il periodo estivo per gustarle.

Polpette di sardine e tonno: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

Per le polpette:
300 g di sardine fresche
120 g di filetti di tonno sottolio
3 cucchiai abbondanti di pane grattugiato
1 uovo e un tuorlo
abbondante prezzemolo
2 spicchi di aglio
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale, pepe q.b.

Per impanare e friggere:
1 uovo + 1 albume
pane grattugiato q.b.
sale q.b.
abbondante olio di arachidi

Tritate finemente l’aglio e fatelo rosolare in una padella con l’olio extravergine di oliva per 2 minuti. Aggiungete le sardine pulite e fate cuocere per 4-5 minuti mescolando (non importa se si rompono tanto andranno poi sminuzzate). Spegnete la fiamma e fate intiepidire.

In una ciotola unite le sardine ormai tiepide e il tonno e sminuzzatele bene con una forchetta. Aggiungete l’uovo intero e il tuorlo (tenete l’albume per impanare), il prezzemolo tritato, sale e pepe e amalgamate il tutto. Unite anche il pan grattato poco alla volta fino a ottenere un composto lavorabile. Se avete tempo, fate riposare l’impasto per un’oretta in frigorifero.

In una ciotola sbattete l’uovo intero e l’albume leggermente salati. Prendete l’impasto dal frigorifero e formate delle polpettine grandi come una noce. Passatele nell’uovo e poi nel pane grattugiato. Continuate fino a terminare l’impasto.

Scaldate in una padella abbondante olio di arachidi (più o meno 1 cm). Appena sarà a temperatura mettete le polpette di sardine e fatele friggere bene per 2 minuti quindi giratele. Fate cuocere per qualche minuto rigirandole qualche volta fino a che saranno ben rosolate.

Toglietele dall’olio e disponetele su un foglio di carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso. Lasciate riposare qualche minuto prima di gustarle.

Suggerimenti

Potete preparare queste polpette anche utilizzando solo sardine o sostituendo il tonno con la stessa quantità di merluzzo. In questo caso fatelo cuocere prima insieme alle sardine.

Se volete una frittura ancora più professionale, usate un pentolino invece di una padella riempiendolo bene di olio e friggete poche polpette alla volta immergendole completamente.


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.