Pasta con sarde e datterini


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Quando penso alle sardine, la prima cosa che mi viene in mente di preparare è un bel piatto di pasta. La pasta con sarde e datterini è velocissima, praticamente si prepara nel tempo di cottura della pasta, e vi permette di portare in tavola un primo piatto davvero gustoso.

Pasta con sarde e datterini

Quando mi si è rotto il freezer (ve ne avevo parlato qualche giorno fa nel post della pasta con fave e spinaci), mi sono ritrovato con quasi un kg di sardine che avevo congelato un paio di settimane prima da consumare rapidamente e ne ho data una parte a mia mamma per cercare di usarle tutte senza sognarmele anche la notte.

Quando mi ha chiesto cosa avrebbe potuto prepararci visto che non le aveva cucinate spesso, le ho suggerito questa pasta: veloce, facile da fare e davvero buonissima.

Il giorno dopo mi ha chiamato e mi ha detto: “Ma sai che era proprio buona la pasta di ieri? Prossima volta le compro anche io le sardine.“. Missione compiuta!

Che ne dite di provare a farla anche voi?

Stagionalità

Potete preparare la pasta con le sardine e i datterini per tutta l’estate, periodo in cui i pomodori sono di stagione.

Pasta con sarde e datterini: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

350 g di pasta corta
500 g di pomodori datterini
300 g di sardine già pulite
2 spicchi di aglio
1 mazzetto di prezzemolo
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
mezzo bicchiere di vino bianco
sale q.b.

Mettete a bollire una pentola con abbondante acqua per cuocere la pasta.

Nel frattempo tritate l’aglio e fatelo rosolare un paio di minuti in una padella con l’olio. Unite i datterini lavati, asciugati e tagliati a metà lasciandoli cuocere per 5 minuti, mescolando qualche volta.

Unite quindi le sardine pulite, private della testa, della coda e della lisca centrale. Fatele cuocere insieme ai datterini per 3 minuti quindi sfumate con il vino bianco, salate, aggiungete il prezzemolo tritato e fate evaporare per 2 o 3 minuti (non deve diventare completamente asciutto).

Appena la pasta sarà pronta, scolatela al dente e fatela saltare insieme al condimento per un paio di minuti, aggiungendo uno o due cucchiai di acqua di cottura se necessario. Servite la vostra pasta con sardine e pomodori datterini.

Suggerimenti

La pasta con le sarde e i datterini è un piatto molto semplice, perfetto per gustare questi piccoli e delicati pesci. Potete provare a variare gli aromi, usando ad esempio qualche foglia di basilico fresco o con del finocchietto selvatico.

I datterini non devono disfarsi completamente, ma semplicemente appassire. Se avete la sensazione che il condimento si stia asciugando eccessivamente, potete aggiungere poca acqua di cottura della pasta.

Pulire le sardine è abbastanza un incubo: in passato l’ho fatto e, a meno di necessità estrema, ho giurato a me stesso di non farlo mai più. Se avete un pescivendolo di fiducia (anche al mercato ad esempio) potete chiedergli se vi fa la cortesia di prepararvele, magari avvisandolo con un certo anticipo. Molti lo fanno e avrete la certezza di comprare pesci freschi e pronti all’uso!


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.