Il rosmarino in cucina: curiosità e ricette

Iniziamo il mese di ottobre con un po’ di curiosità e informazioni utili in cucina sul rosmarino! Abbiamo deciso di metterci alla prova con una delle erbe aromatiche più diffuse, conosciute e presenti nei giardini, nei terrazzi e negli orti di tutta Italia.

rosmarino

Profumato, ricco di oli essenziali e di sapore: proviamo a capire insieme come sfruttarlo al meglio in cucina e nelle nostre ricette.

Iniziamo con una prima infarinatura generale: pianta tipica e simbolo del mediterraneo, viene utilizzata sin dall’antichità per le sue proprietà benefiche e come ornamento. Si tratta di una pianta di facile coltivazione, molto robusta e resistente, bisognosa di poche cure. Fra le varietà che possiamo coltivare con facilità, oltre al classico arbusto, troviamo anche il rosmarino prostrato, dal portamento strisciante e tappezzante.

Stagionalità del rosmarino

Il rosmarino è una pianta aromatica perenne, come la salvia o l’alloro e potete quindi coltivarlo in vaso e averlo a disposizione fresco durante tutto l’anno. Non necessitando di molte cure, sarà sufficiente proteggerlo dal freddo eccessivo durante le stagioni più fredde dell’anno, soprattutto in quelle zone dove le temperature scendono molto.

Come si conserva il rosmarino in cucina?

Per il consumo culinario da fresco basterà tagliare le cime dei rami, con foglie più giovani.

Se invece desideriamo conservare a lungo l’aroma, abbiamo diverse alternative:

  • congelarlo in freezer, mettendo i rametti ben puliti su una placca, distanziandoli in modo che non si attacchino fra di loro. Dopo una paio di ore sono pronti per essere riposti in un unico sacchetto o contenitore, pronti all’uso per qualche mese;
  • essiccarlo, facendolo appassire in forno o usando l’essiccatore (se volete saperne di più potete leggere il nostro post sulla conservazione delle erbe)
  • producendo un sale aromatizzato, tritando finemente sale e aghi di rosmarino insieme

Come usare il rosmarino in cucina?

Il rosmarino si presta a tantissimi usi in cucina: le foglie si adattano all’impiego in minestre, paste, preparazioni in umido, carni e pesci, marinate e cotture alla griglia, sale e farciture. Il sapore, che ricorda l’eucalipto, il pino e la salvia, si presta anche ad accostamenti più audaci: provatelo in dolci al cioccolato, al limone o all’arancia!

Le ricette con il rosmarino di questo mese

Nel corso del mese vi proporremo diverse ricette con il rosmarino che troverete anche qui sotto, continuate a seguirci!

  • Pan di ramerino, piccoli panini di origine medievale che uniscono dolce e salato: croccanti e morbidissimi, riempiranno la vostra cucina dell’inconfondibile profumo di rosmarino!
  • Biscotti salati al rosmarino, perfetti per accompagnare un aperitivo e da servire da soli o insieme ad affettati e formaggi.
  • Biscotti al cacao e rosmarino, friabili biscotti dolci che uniscono il gusto intenso del cacao e del cioccolato al profumo inconfondibile del rosmarino. Assolutamente da provare!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.