Risotto con carciofi, limone e bottarga


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

La ricetta di oggi è davvero particolare e gustosa e permette di portare in tavola i carciofi, che noi adoriamo, abbinati alla freschezza del limone e al gusto unico della bottarga. Per essere del tutto onesti, questo risotto con carciofi, limone e bottarga è nato un po’ per caso, come esperimento per utilizzare un po’ di vellutata di carciofi avanzata, ma il risultato è stato talmente buono che ho deciso di fotografarlo e proporlo anche a voi.

Risotto con carciofi, limone e bottarga

Per preparare questo risotto ho deciso di non utilizzare il classico soffritto a base di cipolla, ma di sostituirlo con uno a base di aglio, che meglio si abbina agli altri ingredienti. Anche la mantecatura finale non prevede il parmigiano vista la presenza della bottarga, ma solo una noce di burro. L’abbinamento con il limone è favoloso e la bottarga regala un tocco di sapidità molto piacevole: se però non la amate o non ne avete a disposizione, sappiate che la variante risotto carciofi e limone è comunque buonissima!

Stagionalità

Potete preparare il risotto ai carciofi, limone e bottarga quando questi ortaggi sono di stagione, indicativamente da marzo a maggio.

Risotto con carciofi, limone e bottarga: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

320 g di riso
3 carciofi
2 spicchi di aglio
la scorza di un limone
bottarga a piacere
1,5 l di brodo vegetale
un mazzetto di prezzemolo
6 cucchiai di olio extravergine di oliva
100 ml di vino bianco
1 noce di burro
sale q.b.
pepe nero q.b.

Pulite bene i carciofi eliminando le foglie esterne e la barba interna. Pelate il gambo ed eliminate la parte più coriacea. Divideteli in quarti e metteteli in una ciotola di acqua con qualche goccia di succo di limone per evitare che anneriscano.

Portate a bollore abbondante acqua leggermente salata e lessate i carciofi fino a che saranno teneri. Scolateli e fateli intiepidire quindi preparate la crema di carciofi frullandoli con uno spicchio di aglio, due cucchiai di olio e regolate di sale e pepe. Tenere da parte.

Portate a bollore il brodo vegetale. In una casseruola fate rosolare uno spicchio di aglio tritato con l’olio extravergine rimasto. Unite il riso e fatelo tostare per un minuto poi sfumate con il vino bianco e fate evaporare. Continuate a cuocere il risotto aggiungendo poco brodo alla volta e lasciando assorbire prima di aggiungerne altro.

A metà cottura unite la crema di carciofi e terminate di cuocere il riso. Spegnete il fuoco e unite la scorza di limone grattugiata e una noce di burro. Mescolate e fate riposare coperto per un paio di minuti. Impiattate cospargendo con una generosa quantità di bottarga grattugiata.

Suggerimenti

Come già detto, se non amate la bottarga o non l’avete a disposizione non preoccupatevi: questo risotto è buonissimo anche senza! In questo caso potete aggiungere del parmigiano o del pecorino alla mantecatura finale.

Un’idea alternativa per trasformare i carciofi o i loro gambi in un condimento adatto a pasta, tartine o panini è la nostra crema di carciofi e anacardi.


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.