Involtini di maiale con castagne e funghi

Oggi vi propongo la ricetta degli involtini di maiale con castagne e funghi, un secondo piatto saporito e gustoso, ideale per l’autunno. Il ripieno a base di castagne lesse e prosciutto cotto è molto morbido, lascia la carne umida e si abbina alla perfezione con il contorno di funghi. Una ricetta semplice da preparare: serve solo un po’ di manualità per chiudere bene gli involtini e il gioco è fatto!

Involtini di maiale con castagne e funghi

Per preparare gli involtini di maiale con le castagne ho usato castagne lesse perché più umide, ma e vi avanzano delle caldarroste vanno benissimo anche loro: il vostro involtino sarà ancora più saporito. Ricordatevi solo di bilanciare l’umidità del ripieno aggiungendo un poco più di latte (un cucchiaio o due sono sufficienti).

La carne di maiale ha la tendenza a diventare dura se i tempi di cottura sono eccessivi (attenzione comunque che per questioni di sicurezza il maiale, come il pollo, deve essere consumato solo ben cotto). Per evitare un risultato poco appetitoso la cottura degli involtini avviene in due fasi: una prima scottatura rapida da soli e poi si termina la cottura insieme ai funghi già portati a metà cottura. La lonza dovrà essere in fettine un po’ spesse per poi essere battuta in modo da ottenere fette sottili e abbastanza ampie da consentire di formare un involtino. Se seguirete tutti questi consigli avrete degli involtini di lonza di maiale succosi, morbidi e davvero molto buoni!

Stagionalità

Potete preparare gli involtini di maiale in autunno quando tutti gli ingredienti sono di stagione.

Involtini di maiale con castagne e funghi: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

8 fette di lonza (spesse circa 4-5 mm)
150 g di castagne già lessate
100 g di prosciutto cotto
50 g di latte
10 g di parmigiano (facoltativo)
400 g di funghi freschi misti
2 spicchi di aglio
mezza cipolla
1 carota
qualche foglia di prezzemolo
mezzo bicchiere di vino bianco
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero

Per prima cosa battete le fettine di lonza con un batticarne in modo da assottigliarle e renderle più ampie.

In un mixer unite le castagne, il prosciutto, uno spicchio di aglio, il latte e il parmigiano (potete anche ometterlo per un gusto più delicato). Frullate fino a ottenere un composto grossolano, morbido e lavorabile. Dividete il composto in otto parti, formando delle specie di polpettine allungate. Disponete ciascuna polpetta di ripieno su una fetta di lonza e chiudetela fermandola bene con dello spago da cucina.

In una padella capiente fate scaldare l’olio e fate rosolare per qualche minuti la cipolla tritata, l’aglio sminuzzato e la carota tagliata a pezzettini. Unite quindi gli involtini e rosolateli per 2 minuti rigirandoli su tutti i lati. Sfumate con il vino bianco, salate e fate evaporare a fiamma vivace. Togliete gli involtini dalla padella e teneteli al caldo.

Nella stessa padella mettete i funghi puliti e tagliati a pezzetti, salate e unite il prezzemolo tritato (se serve aggiungete poco olio). Fate cuocere a fiamma viva per 7-8 minuti mescolando ogni tanto. Appena l’acqua di vegetazione sarà evaporata quasi del tutto unite gli involtini e completate la cottura per altri 4-5 minuti circa. Cospargete con una generosa macinata di pepe nero e servite.

Suggerimenti

Il grana nel ripieno rende tutto più saporito, ma tende a coprire il gusto delicato delle castagne quindi vi consiglio di non superare la quantità indicata nella ricetta. Se preferite un gusto più delicato potete anche ometterlo, nel caso salate leggermente il ripieno.

image_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.