Vellutata di cavolfiore violetto


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Una vellutata di cavolfiore violetto fa sempre la sua scena in tavola grazie al suo colore davvero particolare ed elegante. Come ogni vellutata può essere preparata in anticipo, congelata e riscaldata al momento del bisogno.

Vellutata di cavolfiore violetto

Io ho deciso di servirla accompagnata da una salsa a base di panna e curcuma, ma potete tranquillamente gustarla al naturale, sarà comunque buonissima. Se decidete di preparare la salsa alla curcuma, vi consiglio di servirla sporcando la superficie di ciascun piatto senza mescolare altrimenti vi ritroverete una vellutata di un colore decisamente differente, molto simile a un passato di verdura.

Come ogni vellutata, la preparazione è semplicissima e richiede poco impegno, ma il risultato è un comfort food perfetto per le fredde serate autunnali e invernali.

Stagionalità

Potete preparare la vellutata di cavolfiore violetto in autunno e in inverno quando questo ortaggio è di stagione.

Vellutata di cavolfiore violetto: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

1 cavolfiore violetto (circa 800 g di ortaggio pulito)
1 patata media
1 spicchio di aglio
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1,5 litri di acqua
3-4 cucchiai di panna fresca
1 cucchiaino colmo di curcuma in polvere
sale e pepe nero q.b.
semi misti a piacere (facoltativi)

Per prima cosa, pulite il cavolfiore viola e tagliatelo a pezzetti. Pelate la patata e tagliatela a piccoli pezzi. In una casseruola capiente fate rosolare lo spicchio di aglio con l’olio per qualche minuto poi unite le verdure e lasciate insaporire per 3-4 minuti mescolando ogni tanto.

Unite l’acqua, coprite e portate a bollore. Appena raggiunto il bollore, abbassate la fiamma e togliete il coperchio, salate e lasciate cuocere le verdure per almeno 40-45 minuti (il tempo dipende dalla dimensione delle verdure). Appena le verdure saranno cotte frullate il tutto con un frullatore a immersione fino a ottenere una crema liscia e omogenea. Regolate quindi la consistenza a seconda del vostro gusto: lasciatela cuocere ancora un po’ per addensarla o allungate con poca acqua per renderla più liquida, eventualmente regolando di sale.

In un piccolo pentolino scaldate la panna e fatele sfiorare il bollore. Unite quindi la curcuma e mescolate fino a che si sarà sciolta completamente. Servite la vellutata con qualche goccia di salsa alla curcuma, una generosa macinata di pepe nero e una manciata di semi misti a piacere.

Suggerimenti

Inutile dire che potete preparare questa vellutata con cavolfiori di qualunque colore: in ogni caso potete accompagnare con la salsa alla curcuma.

Se non amate la curcuma, potete preparare la salsina seguendo il medesimo procedimento, ma utilizzando dello zafferano (se avete un orto o un semplice balcone, potete anche provare a coltivarlo da voi: scoprite qui come coltivare lo zafferano in vaso e come utilizzare i pistilli in cucina).


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.