Piadina vegetariana con zucca e scamorza

Con gli ingredienti di stagione possiamo preparare non solo primi, secondi e antipasti gustosi e stuzzicanti, ma anche buonissimi panini e deliziose piadine, giusto per allontanarci dalla monotonia del classico “prosciutto cotto e fontina”: nel corso degli ultimi mesi vi abbiamo presentato diverse alternative, come i tramezzini con bresaola, fichi e crema alle noci, il panino con peperoni arrostiti, crema di melanzane e mozzarella o il rotolo di piadina con salmone e salsa all’aneto.
È oggi il turno di una piadina vegetariana con zucca e scamorza: l’idea nasce dall’esigenza di riutilizzare della zucca arrostita in forno avanzata e di poter preparare qualcosa da mettere sotto i denti in poco tempo. Da qui, come soluzione antispreco, ecco l’idea di questa piadina: vegetariana, semplice, sfiziosa e gustosa. Insomma, tutta da provare!

piadina vegetariana con zucca e scamorza

Stagionalità

Approfittate dell’autunno e dell’inverno, mesi in cui le zucche sono di stagione, per preparare la piadina con zucca e scamorza.

Piadina vegetariana con zucca e scamorza: ricetta

Ingredienti (per una piadina)

1 piadina
150 g di polpa di zucca già pulita
30 g di scamorza affumicata
olio extravergine di oliva
sale alle erbe
rosmarino fresco

Tagliate la polpa di zucca in fette: a vostro gusto potete scegliere se in fette sottili oppure in due/3 porzioni più spesse. Nel primo caso, una volta cotte avrete delle fette croccanti da usare nella piadina. Nel secondo caso potrete schiacciare la zucca arrostita in modo da ottenere quasi una purea.
Ungete le fette di zucca con olio extravergine di oliva, salate con il sale alle erbe e fate cuocere in forno a 200°: se le fette sono sottili, basteranno circa 15 minuti. Se le fette sono più spesse aspettate circa 5-10 minuti in più.

Tagliate a pezzi la scamorza e disponetela, insieme alla zucca, sulla piadina: fate scaldare il tutto in padella per circa 2 minuti, chiudendo on un coperchio per dare modo al formaggio di sciogliersi prima.

Cospargete con il rosmarino fresco tritato finemente e servite ben caldo.

image_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.