Pollo al curry


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Il pollo al curry è uno dei miei piatti preferiti: ho provato a prepararlo in tanti modi diversi, con il brodo, con la panna, con e senza verdure, con e senza riso di accompagnamento. Alla fine ho trovato la mia ricetta del pollo al curry ideale che trovate di seguito.

Pollo al curry con latte di cocco

Per preparare il pollo al curry utilizzo le mele e il latte di cocco: attenzione che non si tratta della bevanda al cocco, ma di un latte di cocco dalla consistenza più cremosa, ideale per cucinare e che solitamente trovate in vendita in piccoli brick come quelli della panna da cucina a lunga conservazione.

Il latte di cocco unito alla mela e al curry dà vita a una salsa davvero buonissima, fresca e aromatica, con un leggero gusto tra l’acidulo e il dolce che si sposa perfettamente con il pollo e con il riso basmati speziato che serviremo come accompagnamento dando vita a un ottimo piatto unico.

Stagionalità

Potete preparare il pollo al curry tra l’autunno e la tarda primavera quando le mele sono di stagione.

Pollo al curry: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

700 g di pollo (petto o sovracoscia)
400 ml di latte di cocco
1 mela
1 cipolla
4 carote
2 cucchiai di curry
320 g di riso basmati
2 stelle di anice
2 foglie di alloro
2 chiodi di garofano
mezza stecca di cannella
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
20 g di burro
sale q.b.

In una padella molto capiente fate scaldare 2 cucchiai di olio quindi unite le carote tagliate a rondelle e fate cuocere per 10 minuti. Aggiungete anche il pollo a pezzetti non troppo piccoli e fate rosolare bene per 7-8 minuti. Unite un cucchiaio di curry e fate cuocere per altri 5 minuti. Togliete quindi la padella dal fuoco e mettete da parte il pollo con le carote, tenendole al caldo.

Nella stessa padella fate rosolare la cipolla tagliata a fettine sottili con l’olio rimasto quindi unite le mele a pezzetti e fatele cuocere per 6-7 minuti. Aggiungete il latte di cocco e fate cuocere il tutto a fuoco basso per 10 minuti. Unite un cucchiaio di curry e passate il tutto con un mixer per ottenere una salsa liscia. Regolate di sale se necessario.

Rimettete la salsa al curry in padella e unite il pollo che avevate messo da parte. Completate la cottura a fiamma bassa per altri 10 minuti o comunque fino a che il pollo risulterà completamente cotto.

Nel frattempo cuocete il riso pilaf: in un pentolino fate rosolare una cipolla tritata finemente con il burro per un paio di minuti, aggiungete il riso basmati e fatelo insaporire per un minuto poi coprite con l’acqua, salate e unite le spezie (anice, cannella, chiodo di garofano e alloro). Fate cuocere coperto per 10-12 minuti senza mai mescolare, fino a che il liquido si sarà completamente assorbito (se lo avete, è molto utile utilizzare un frangifiamma).

Servite il pollo al curry ben caldo con il riso pilaf di accompagnamento.

Suggerimenti

Regolate a vostro gusto la quantità di curry fino ad ottenere una salsa che abbia l’intensità a voi gradita.

Io vi consiglio di cuocere il riso basmati come descritto per renderlo più gustoso e aromatico: tuttavia, se non gradite una o più spezie potete ometterle o persino preparare il riso semplicemente lessandolo in abbondante acqua salata.


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.