Cime di rapa ripassate con fagioli bianchi e guanciale


Condividi su:
Facebooktwitterpinterestmail

Forse chiamarlo contorno è riduttivo, ma queste cime di rapa con fagioli e guanciale sono davvero buonissime! Si tratta in realtà di una ricetta estremamente semplice, ma che può rappresentare la salvezza in cucina grazie alla sua versatilità.

Cime di rapa ripassate con fagioli bianchi e guanciale

Le cime di rapa ripassate con fagioli bianchi e guanciale possono essere servite come contorno (molto ricco) magari in accompagnamento a un secondo vegetariano, ma possono anche diventare un saporito condimento per un piatto di pasta oppure essere utilizzati per realizzare crostini e tartine davvero gustose!

Io ho utilizzato dei fagioli bianchi di Spagna, ma se preferite potete anche usare borlotti, cannellini o altri legumi come ad esempio i ceci: come sempre dovete prima di tutto andare incontro ai vostri gusti.

Stagionalità

Le cime di rapa ripassate con fagioli di Spagna e guanciale possono essere preparate dall’autunno inoltrato fino alla primavera, quando le cime di rapa sono di stagione.

Cime di rapa ripassate con fagioli bianchi e guanciale: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

500 g di cime di rapa
240 g di fagioli bianchi di Spagna già lessati
80 g di guanciale
1 cipolla
sale e pepe nero q.b.

Lavate molto accuratamente le cime di rapa quindi sbollentatele in acqua bollente leggermente salata per circa 5 minuti. Scolatele e fatele intiepidire. Strizzatele per eliminare l’eventuale acqua in eccesso.

Affettate molto finemente il guanciale quindi fatelo rosolare a fiamma viva in una padella senza aggiungere altro grasso. Unite quindi la cipolla tritata e fatela rosolare per 3-4 minuti. Aggiungete le cime di rapa intere o tagliate grossolanamente al coltello e fate insaporire per altri 3-4 minuti.

Unite quindi i fagioli bianchi, regolate di sale e lasciate cuocere il tutto per altri 2-3 minuti. Spegnete il fuoco, aggiungete una generosa macinata di pepe nero e servite.

Suggerimenti

Il guanciale è molto saporito e sufficientemente grasso quindi evitate di aggiungere ulteriori condimenti alla ricetta. Io ho utilizzato il guanciale rimasto dalla pasta risottata con la zucca, ma se non lo avete o non lo gradite potete ometterlo per una ricetta vegetariana oppure sostituirlo con una pancetta dolce, più delicata.


Condividi su:
Facebooktwitterpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.