Panna cotta alla fava tonka e cioccolato

Oggi vi voglio proporre un dolce classico e molto noto, la panna cotta. Io adoro la panna cotta, sia per la sua estrema semplicità di realizzazione, sia perché è facilmente personalizzabile: a seconda della stagione può essere accompagnata da salse differenti a base di cioccolato o di frutta e può essere impreziosita con diversi aromi o spezie. E proprio di spezie parliamo oggi, con una panna cotta alla fava tonka e salsa al cioccolato fondente.

Panna cotta alla fava tonka e cioccolato

Vi avevamo già parlato della fava tonka, una spezia molto usata in pasticceria e in profumeria che da qualche tempo ha guadagnato moltao notorietà grazie a programmi tv di settore, siti e blog. Si tratta di una spezia dal gusto molto particolare che va dosata con cautela, ma che nelle giuste quantità e con i corretti abbinamenti, può davvero dare un tocco originale ai vostri dolci (avete provato la nostra crostata di ricotta, cacao e fava tonka?).

La panna cotta alla fava tonka è perfetta da abbinare a una salsa al cioccolato fondente ad alta percentuale di cacao, ma potete benissimo utilizzare del cioccolato al latte se lo preferite (nel qual caso vi consiglio di ridurre la quantità di zucchero all’interno della panna).

Stagionalità

Sempre sempre sempre!

Panna cotta alla fava tonka e cioccolato: ricetta

Ingredienti (per 4 stampi da 125 ml)

500 ml di panna fresca
90 g di zucchero semolato
8 g di colla di pesce
un terzo di fava tonka
40 g di cioccolato fondente
2-3 cucchiai di acqua

Mettete i fogli di colla di pesce in un contenitore con dell’acqua fredda per una decina di minuti: servirà ad ammorbidirli prima dell’uso.

Nel frattempo mettete la panna e lo zucchero in un pentolino, grattugiate all’interno la fava tonka e portate il tutto a sfiorare il bollore, quindi spegnete il fuoco.

Scolate i fogli di colla di pesce con delicatezza e uniteli alla panna calda mescolando molto bene. Dividete il tutto in quattro stampini, lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi riponete in frigorifero per 4 ore.

Prima di servire tritate il cioccolato e scioglietelo a bagnomaria insieme a due o tre cucchiai di acqua, lasciatelo intiepidire e usatelo per guarnire la panna cotta.

Suggerimenti

La fava tonka ha un gusto particolare, diverso da quelli cui siamo abituati. La quantità riportata nella ricetta è indicativa: cercate da voi la giusta dose in base al vostro gusto personale. Se preferite, potete schiacciarla e metterla in infusione invece di grattugiarla.

La quantità di colla di pesce da usare è forse la cosa più delicata perché marche diverse vendono fogli di gelatina di peso diverso, per questo ho preferito indicare un peso in grammi piuttosto che un numero di fogli.

Se non trovate la fava tonka potete preparare la panna cotta usando mezzo baccello di vaniglia o della cannella. Vi consiglio comunque di cercare questa spezia, magari in qualche negozio specializzato.

image_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.