Torta di mandorle e amaretti senza farina

Una torta golosissima! Un paio di settimane fa volevo trovare il modo di utilizzare la farina di mandorle e degli amaretti che avevo in dispensa per un dolce che sprigionasse ad ogni morso il gusto inconfondibile di mandorla. Volevo un dolce semplice, senza burro e senza farina, veloce da preparare: un successo al primo colpo, così buono che qualche giorno dopo l’ho preparata di nuovo! Ecco la ricetta della torta di mandorle e amaretti senza farina.

torta di mandorle e amaretti senza farina

Questa torta alle mandorle è soffice e molto profumata, con un intenso aroma di mandorle, fiori di arancio e scorza di arancia (che potete anche sostituire con della scorza di limone non trattata).

Per preparare questa torta vi serviranno davvero pochi minuti e una volta in forno la vostra cucina sarà avvolta da un irresistibile profumo di mandorle e amaretti. Se amate le mandorle dovete assolutamente provare questa torta, ve ne innamorerete!

Stagionalità

Potete preparare la torta di mandorle e amaretti senza farina tutto l’anno, eventualmente sostituendo la scorza di arancia se fuori stagione.

Torta di mandorle e amaretti senza farina: ricetta

Ingredienti (per una tortiera da 20 cm di diametro)

125 g di farina di mandorle
100 g di amaretti
30 g di maizena
90 g di zucchero
60 g di olio di semi di girasole
3 uova
la scorza di mezza arancia non trattata
1 cucchiaio di acqua di fiori di arancio
1 pizzico di sale
zucchero a velo

Sbattete le uova con lo zucchero utilizzando delle fruste elettriche fino a ottenere un composto spumoso e chiaro. Aggiungete l’olio e continuate a sbattere per qualche secondo in modo da amalgamarlo. Unite quindi un pizzico di sale, la scorza di arancia e l’acqua di fiori di arancio e mescolate bene.

Unite la farina di mandorle e incorporatela con una spatola. Aggiungete anche gli amaretti, sbriciolati a mano e, per ultima, la maizena. Mescolate bene il composto e trasferitelo in uno stampo rivestito di carta forno.

Infornate in forno statico a 180°C per 35 minuti, verificando la cottura con uno stuzzicadenti. Lasciate raffreddare prima di cospargere con un po’ di zucchero a velo e servire.

Suggerimenti

Se non avete o non amate l’acqua di fiori d’arancio potete tranquillamente ometterla.

Potete sostituire la scorza di arancia con la scorza di limone oppure con un pochino di cannella in polvere se la preferite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.