Scarola ripassata con pomodori secchi e acciughe


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

La scarola ripassata è un contorno molto veloce da preparare: solitamente viene fatta con un soffritto di aglio e con l’aggiunta di uvetta e pinoli, come quella che abbiamo utilizzato per preparare la torta rustica con scarola e olive di qualche giorno fa. Oggi vi proponiamo una variante semplicissima e molto saporita di questa ricetta: scarola ripassata con acciughe e pomodori secchi.

Scarola con acciughe e pomodori secchi

Invece del classico soffritto a base di aglio, ho utilizzato la cipolla che, se fatta appassire dolcemente, regala una piacevole nota dolce. Acciughe e pomodori secchi rendono questo contorno già molto saporito e gustoso quindi state attenti ad aggiungere il sale!

Potete servire la scarola ripassata come semplice contorno, ma anche utilizzarla per preparare torte salate o per farcire sfiziose focacce. Un’altra possibilità è utilizzarla per realizzare golosi crostini da servire insieme a un buon aperitivo.

Stagionalità

Potete preparare la scarola ripassata con acciughe e pomodori secchi tra l’autunno e la primavera inoltrata quando questa particolare varietà di indivia è di stagione.

Scarola ripassata con acciughe e pomodori secchi: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

700 g di scarola
1 cipolla piccola
10 pomodori secchi al naturale o sottolio
5-6 acciughe sottolio
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale q.b.

Lavate e asciugate bene la scarola. In una padella molto capiente fate appassire a fuoco dolce la cipolla affettata finemente insieme ai filetti di acciughe e all’olio. Unite quindi la scarola e lasciatela appassire mescolandola di tanto in tanto (se non ci sta tutta insieme potete aggiungerla poco alla volta, mano a mano che ridurrà di volume).

Fate cuocere per 10 minuti a fiamma moderata quindi unite i pomodori secchi tagliati grossolanamente (se usate quelli al naturale fateli prima riprendere qualche minuto in acqua tiepida). Regolate di sale se necessario e lasciate cuocere per altri 5 minuti circa, o comunque fino a quando la scarola sarà cotta e l’eventuale acqua di vegetazione si sarà quasi completamente asciugata.

Suggerimenti

Se siete vegetariani potete omettere le acciughe regolando il sale di conseguenza. In alternativa, per un contorno più ricco, potete unite pinoli o mandorle.


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.