Medaglioni di zucca con speck e funghi


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Un terzetto che non delude mai: zucca, funghi e speck. Insieme stanno bene. E molto. Ho preparato questo antipasto la prima volta per una cena tra amici e (se non mi hanno mentito) è piaciuto molto, così ho deciso di prepararlo una seconda volta e fotografarlo per voi.

Medaglioni di zucca con speck e funghi

Fare questi medaglioni di zucca con speck e funghi è semplicissimo: serve una bella zucca, meglio se di varietà butternutt perché è facile ricavare i medaglioni dalla parte superiore che è soda e senza semi; qualche fetta di speck; dei funghi a piacere, io ho utilizzato un misto di funghi freschi tra cui chiodini e champignon, ma sentitevi liberi di scegliere i vostri preferiti (tra settembre e ottobre potete usare anche dei porcini freschi e rendere questo antipasto ancora più speciale).

Questi medaglioni sono perfetti come antipasto autunnale o invernale perché sono saporiti ma leggeri e, a differenza di altre tartine, non hanno una base di pane e quindi non rischiate di avere ospiti già sazi prima ancora di arrivare alle portate principali. Provate a farli e vedrete che non li abbandonerete più!

Stagionalità

Potete preparare questi medaglioni di zucca tra l’autunno e l’inizio di primavera: la stagionalità potrebbe modificarsi a seconda delle varietà di funghi che andrete a utilizzare.

Medaglioni di zucca con speck e funghi: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

4 medaglioni di zucca
150 g di funghi freschi misti
8 fette di speck
1 spicchio di aglio
un mazzetto piccolo di prezzemolo
mezza carota
olio extravergine di oliva q.b.
sale e pepe nero q.b.

La prima cosa da fare è preparare i medaglioni di zucca: ricavate delle fette di circa 7-8 mm di spessore e, con un taglia biscotti, ricavate dei medaglioni del diametro di 8-10 cm. Portate a bollore un po’ di acqua e cuocete i medaglioni al vapore per 3-4 minuti: dovranno rimanere molto al dente. Una volta pronti tenete da parte.

In una padella fate rosolare l’aglio e la carota tritati con un paio di cucchiai di olio extravergine. Unite i funghi puliti e tagliati a fettine, salate e fate cuocere per una decina di minuti. Cospargete con prezzemolo tritato e continuate la cottura fino a che saranno pronti e l’acqua di vegetazione si sarà asciugata.

Avvolgete ogni medaglione in due fette di speck (sovrapposte o incrociate fa poca differenza, scegliete voi il modo che vi piace di più). Disponete i medaglioni su una placca da forno rivestita e fate cuocere in forno ventilato a 180°C per 10-12 minuti. Coprite con i funghi caldi, cospargete con una generosa macinata di pepe nero e servite.

Suggerimenti

Sia lo speck che i funghi sono saporiti quindi io solitamente non salo la zucca. Se però volete insaporirla un po’, potete salarla leggermente quando è ancora calda, appena tolta dal vapore.

Come detto, potete portarvi avanti nella preparazione di questo antipasto: potete cuocere la zucca e avvolgerla nello speck; preparate i funghi e teneteli da parte. Quando dovrete servire, mettete la zucca in forno come da ricetta, ma 3 minuti prima di sfornare, aggiungete anche i funghi così da farli scaldare.

Ovviamente, ricavando i medaglioni avrete un po’ di polpa di zucca che avanzerà: cuocetela al vapore e conservatela in frigorifero per poi preparare altre ricette. Potete usarla per un minestrone, una vellutata di zucca, fare una crema per condire un piatto di pasta o spadellarla con burro e salvia per un contorno semplice e sfizioso.


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.