Carpaccio di tonno, anguria e cetrioli


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Oggi vi propongo un antipasto freschissimo e veloce da preparare: un carpaccio di tonno, anguria e cetrioli.

Carpaccio di tonno, anguria e cetriolo

Può sembrare un abbinamento inconsueto, ma l’accostamento tra frutta e pesce è davvero sorprendente: vi avevamo già suggerito di provare la finta tartàre di melone, cetriolo e pesce spada (buonissima!), un’insalata con pesche e mazzancolle o ancora l’insalata con salmone affumicato e nespole grigliate.

Insomma, la frutta nelle ricette salate è davvero da scoprire e in particolar modo l’anguria, dolce e freschissima, si abbina alla perfezione con il gusto più deciso del tonno affumicato.

Questo carpaccio di anguria e tonno è un antipasto perfetto da servire a un pranzo estivo, potete prepararlo in anticipo e conservarlo in frigorifero fino al momento di portarlo in tavola: colorato e originale, vi farà fare di sicuro una gran figura!

Stagionalità

Preparate il nostro carpaccio di tonno, anguria e cetriolo in piena estate, quando tutti gli ingredienti sono di stagione.

Carpaccio di tonno, anguria e cetrioli: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

200 g di carpaccio di tonno affumicato
200 g di cetrioli
250 g di anguria già pulita
60 g di olive nere
il succo di mezzo limone
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe rosa a piacere

Lavate e asciugate i cetrioli. Pelateli e tagliateli a fette molto sottili con una mandolina.

Con un coltello a lama liscia e ben affilata, ricavate delle fette sottili di anguria.

Disponete in un piatto il carpaccio di tonno e le fette di cetriolo e anguria. Aggiungete le olive nere a rondelle e condite con un’emulsione di succo di limone e olio extravergine.

Salate a piacere e completate il carpaccio di tonno, anguria e cetriolo con una generosa spolverata di pepe rosa.

Suggerimenti

Non affettate l’anguria con la mandolina perché tende a rompersi (esperienza insegna).

Se non avete una mandolina, potete affettare il cetriolo con un coltello liscio affilato o anche usando un pelapatate.

Potete arricchire il carpaccio aggiungendo qualche fogliolina di menta fresca.


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.