Come si cuociono le uova: metodi e tecniche di cottura

Le uova sono fondamentali in cucina: vengono usate in moltissime preparazioni, dolci, salate o che utilizzano questo ingrediente come elemento principale. Ecco quindi che diventa fondamentale imparare e saper cucinare a regola d’arte l’uovo in tutte le sue forme!

Dopo aver approfondito come vengono classificate in base al peso, alla dimensione e alla tipologia di allevamento oggi faremo una panoramica delle principali tecniche di cottura delle uova: preparate padelle e fornelli, dunque!

uova-stagioni-nel-piatto-cotture

Uova alla coque

Classica cottura delle uova con guscio (coque in francese), che prevede che vengano poi servite in deliziosi portauova con la calotta asportata. La cottura limitata rassoderà appena l’albume e lascerà il tuorlo fondente.

Come si cuociono le uova alla coque
Mettete le uova in acqua fredda (devono essere coperte d’acqua). Portate a ebollizione a fuoco medio e lasciatele cuocere per pochissimi minuti: 2 per le uova piccole, 3 per quelle medie e 4 per quelle grandi. Prolungando la cottura fino a 5-7 minuti dal bollore si ottengono le uova barzotte . Esistono altri due metodi di cottura per ottenere le uva alla coque: si possono porre nell’acqua che ha già raggiunto l’ebollizione e cuocerle per circa 3 minuti, oppure lasciarle nell’acqua bollente per 1 minuto, togliere la casseruola dal fuoco e aspettare altri 3 minuti prima di estrarle dall’acqua.

Uova in camicia

Le uova in camicia, affogate o poché vengono cotte in acqua sgusciate, facendo si che l’albume cotto avvolga e riveli il tuorlo ancora fondente una volta servito. Utilizzate uova freschissime.

Come si cuociono le uova in camicia
In una casseruola portate a bollore un litro di acqua, un cucchiaio di aceto bianco e due cucchiai di sale. Con un cucchiaio mescolate l’acqua creando un vortice, fate scivolare l’uovo sgusciato in acqua, abbassate la fiamma e con la schiumarola cercate di raccogliere l’albume intorno al tuorlo. Dopo 3 minuti di cottura scolate l’uovo, lasciatelo asciugare su carta da forno. Cuocete un solo uovo per volta. Tagliate eventuali filamenti di albume cotto in modo da dare all’uovo in camicia una forma regolare prima di impiattare e servire. Potete prolungare i tempi di cottura fino a 5 minuti per una cottura più intensa.

Uova al tegamino

Conosciuto anche come uovo al cereghin in Lombardia o come uova all’occhio di bue, prevede la cottura dell’uovo in una piccola padella con del grasso (burro o olio) ben caldo. L’albume risulta bel cotto e il tuorlo morbido e fluido.

Come si cuociono le uova al tegamino
Sciogliere una noce di burro o far scaldare poco olio extravergine d’oliva in una piccola padella.

Rompete l’uovo in una ciotola e fatelo scivolare nella padella. Salate, pepate e cuocete per 4-5 minuti, rompendo leggermente l’albume con una forchetta all’inizio (così da avere una cottura uniforme).

Uova sode

Semplici, perfette da sole o preparate in mille modi differenti: le uova sode regnano sulle nostre tavole. Albume e tuorlo entrambi cotti (ma attenzione, non troppo!) per mille preparazioni.

Come si cuociono le uova sode
Mettete le uova in un pentolino con dell’acqua fredda (a coprirle). Cuocete per 8-9 minuti, a seconda della dimensione, calcolati dall’inizio del bollore. Scolatele e raffreddatele sotto l’acqua corrente. Per sgusciarle agevolmente picchiettate le uova raffreddate in modo da crepare la superficie del guscio. Un consiglio: non esagerate con i tempi di cottura, altrimenti il tuorlo assumerà una sfumatura verdastra poco gradevole.

Uova strapazzate

Di consistenza cremosa, prevedono albume e tuorlo cotti insieme lentamente e a fuoco dolce. Regine delle colazioni anglosassoni insieme a bacon e salsicce, le uova strapazzate regnano anche sulle nostre tavole insieme a svariate verdure.

Come si cuociono le uova strapazzate
Sciogliete una noce di burro in una padella. Rompete le uova in una ciotola, salatele, sbattetele leggermente per mescolare appena tuorlo e albume e versatele nella padella. Cuocete a fuoco moderato, mescolando spesso con una forchetta o un cucchiaio. Togliete dal fuoco non appena inizieranno a rapprendersi, quando sono ancora cremose.
Per una consistenza più morbida potete aggiungere della panna alle uova sbattute prima di iniziare la cottura.
Fate attenzione a non far rapprendere eccessivamente le uova in padella: rischiereste di ottenere una frittata! Per lo stesso motivo, qualunque ingrediente da accompagnare alle uova strapazzate va aggiunto freddo o al più tiepido alle uova, prima della cottura.

Frittata e omelette

Infinite variazioni per queste due preparazioni, accompagnate da verdure, affettati, formaggi, pasta: piatti gustosissimi, del riciclo e dell’ultimo minuto a volte. Noi vi abbiamo già presentato una gustosa frittata con cavolo nero, speck e caciocavallo e un’omelette agli agretti al profumo di limone.
Ma sapete qual è la differenza fra frittata e omelette?

Come si cuociono frittate e omelette
Questa è forse la cottura a cui siamo più abituati: le uova vengono leggermente sbattute in un recipiente e cotte in una padella con olio o burro già caldi, fino a dorare l’esterno lasciando l’interno leggermente umido. La frittata viene cotta su entrambi i lati, l’omelette da un lato solo e poi avvolta o ripiegata su se stessa.

Ora siete diventati dei veri esperti sulla cottura delle uova: vi lasciamo un piccolo riepilogo qui sotto e… buon appetito!

Tipo di cottura Tempo di cottura Aspetto
Uova alla coque 2-4 minuti dal bollore dell’acqua, a seconda della grandezza dell’uovo Albume coagulato in parte, tuorlo liquido
Uova barzotte 5-7 minuti dal bollore dell’acqua, a seconda della grandezza dell’uovo Albume leggermente rassodato, tuorlo fondente
Uova in camicia 3-5 minuti a seconda del grado di cottura desiderato L’albume cotto avvolge il tuorlo, che resta quasi al naturale
Uova al tegamino 4-5 minuti in padella Albume rappreso in modo uniforme, tuorlo morbido
Uova sode 8-10 minuti dal bollore dell’acqua, a seconda della grandezza dell’uovo Albume e tuorlo rappresi e ben cotti

 

 

image_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.