Bruschetta con cavolo nero stufato e pancetta


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Ingredienti bruschetta con cavolo nero stufato e pancetta

Questo delizioso antipasto è stato il mio primo esperimento con il cavolo nero toscano e mi ha soddisfatto a tal punto da avermi convinto a piantarne ben quattro piante sul mio balcone questo autunno. La ricetta è davvero semplicissima, di sicura riuscita e assolutamente di stagione quindi non ci sono scuse per non prepararla!

Potete stufare il cavolo con un po’ di brodo vegetale, mi raccomando fatto in casa o preparato con un dado che sia davvero solo di verdura (esistono, costano un po’ di più, ma ne guadagnerete in gusto e salute). In alternativa va benissimo della semplice acqua calda regolando poi di sale.

La bruschetta con cavolo nero stufato e pancetta è perfetta per aprire un pasto nella stagione fredda oppure, se preparata in dimensioni ridotte, per arricchire un buffet o un aperitivo un po’ diverso dal solito.

Stagionalità

Potete preparare la bruschetta con cavolo nero stufato e pancetta dall’estate alla fine dell’inverno, quando questo ortaggio è disponibile.

Bruschetta con cavolo nero stufato e pancetta: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

4 fette di pane casereccio
40 g di pancetta tesa dolce in un’unica fetta
1 scalogno
200 g di cavolo nero toscano
300 ml di brodo vegetale o acqua calda
olio evo, sale, pepe q.b.

Tagliate la pancetta a piccoli dadini, tritate finemente lo scalogno e metteteli in una padella antiaderente a rosolare a fuoco basso senza aggiungere altro condimento. Nel frattempo lavate e tagliate a striscioline il cavolo nero.

Quando la pancetta sarà rosolata (ci vorranno circa 10 minuti) unite il cavolo e alzate leggermente la fiamma. Fate rosolare per 5 minuti mescolando poi bagnate con un mestolo di brodo vegetale o di acqua calda e continuate a cuocere per circa 10-15 minuti aggiungendo liquido se dovesse asciugare troppo. Regolate di sale e pepe.

In un’altra padella mettete un filo d’olio e rosolate le fette di pane casereccio, quindi salatele leggermente. Potete fare questo passaggio anche in forno a 180°, stando attenti a non bruciarle e girandole a metà cottura. Una volta pronte farcitele con il cavolo nero stufato, aggiungete un filo d’olio a crudo e gustate!

Bruschetta con cavolo nero stufato e pancetta

Suggerimenti

Evitate di usare il classico dado per preparare il brodo perché tenderà a coprire i sapori (oltre a non essere neanche molto salutare). Se non avete del brodo vegetale fatto da voi o un dado 100% vegetale, usate tranquillamente dell’acqua calda, non perderete nulla dal punto di vista del gusto.

Potete preparare i crostoni di pane riciclando anche il pane avanzato il giorno prima: una volta scaldato e rosolato sarà buono come appena preso (o forse anche di più).

E se avanza del cavolo nero stufato? Vi consiglio di condirci delle orecchiette!


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.