Tarte tatin di mele


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

“Tanto, è tutta frutta!” Con questa frase siamo riusciti a giustificare la fine di un’intera tarte tatin, un freddo sabato sera, in sole 4 persone. E non solo quella volta… questo per dirvi come la tarte tatin alle mele sia entrata fra le mie (e non solo mie!) torte preferite. Ho provato più e più volte, aggiustando la ricetta fino a ridurla all’essenziale: sfoglia, mele, burro e zucchero. In questa ricetta non troverete altro.

tate tatin stagioni nel piatto

La tarte tatin alle mele ha la particolarità di essere cotta “al contrario”: nella teglia andremo infatti a disporre sul fondo la frutta e gli ingredienti necessari per la sua glassatura e sopra la pasta sfoglia. A cottura ultimata la torta viene rovesciata sul piatto da portata, un po’ come si fa per le frittate. È un dolce originario della Francia e pare essere nato dalla sbadataggine di una locandiera: iniziò a cuocere le mele dimenticandosi la pasta brisé sul fondo della teglia. Per rimediare all’errore coprì le mele con la pasta, fece cuocere in forno e rovesciò il risultato finale: dal successo fra gli avventori del locale la tarte tatin divenne poi un dolce famosissimo.

Se avete voglia di concedervi un piccolo peccato di gola, quindi, provatela: tanto… è tutta frutta! E se proprio volete esagerare, accompagnatela con del gelato alla vaniglia o con una bella cucchiata di crema pasticcera!

Stagionalità

Preparate la tarte tatin di mele dall’autunno alla primavera.

Tarte tatin di mele: ricetta

Ingredienti (per uno stampo da 26 cm)

1 rotolo di pasta sfoglia
3 mele golden medio/grandi (circa 800 g)
75 g di burro morbido, temperatura ambiente
90 g di zucchero
il succo di un limone

Sbucciate le mele e tagliatele a fette, eliminando il torsolo. Immergetele in acqua e limone per evitare che anneriscano.

Spalmate il burro in maniera uniforme in una teglia del diametro di 26 cm adatta sia alla cottura in forno che sul fuoco. Versate lo zucchero e distribuitelo su tutto il fondo. Disponete a raggiera le fette di mela. Srotolate sulle mele la pasta sfoglia e ripiegate verso l’interno i bordi. Bucherellate la sfoglia.

Fate cuocere sul gas per circa 12 minuti, a fuoco medio basso. Smuovete leggermente i bordi ogni tanto  con una forchetta e spegnete quando il liquido di cottura si sarà asciugato e inizieranno a formarsi dei piccoli “fili” fra la sfoglia e la teglia. Abbiate cura di bucare bene la sfoglia in modo che ci siano almeno uno/due sfiatatoi per far uscire il vapore che si creerà in cottura.

Passate quindi la teglia nel forno, preriscaldato a 180° C, e cuocete per circa 15/20 minuti (nel mio forno lascio la tarte tatin 18 minuti).

Appena togliete la teglia dal forno rovesciate la tarte tatin di mele sul piatto da portata: fatelo subito, altrimenti il caramello inizierà a solidificarsi e le fette di mela resteranno sul fondo della teglia.

Servite la tarte tatin tiepida (fatela eventualmente scaldare un pochino nel forno).


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.