Lenticchie in umido

Le lenticchie in umido sono una ricetta tipica di Capodanno, accompagnate solitamente al cotechino e servite, come da tradizione, allo scoccare della mezzanotte come portafortuna per l’anno che verrà. In realtà, le lenticchie in umido sono un piatto gustoso e semplice da preparare ed è davvero un peccato gustarle solo quell’unico giorno all’anno.

Lenticchie in umido

Per preparare le lenticchie in umido avrete bisogno solo di ottime lenticchie (io uso ad esempio quelle di Norcia), alloro, chiodi di garofano, un buon soffritto e un paio di cucchiai di concentrato di pomodoro, ma se non lo avete anche della normale passata andrà benissimo.

Il mio consiglio è preparare sempre questa ricetta in gradi quantità per ottimizzare i tempi di cottura: una volta pronte vi basterà mangiare quelle che vorrete e poi porzionare le altre riponendole in congelatore. In questo modo avrete le lenticchie in umido sempre pronte, vi basterà scongelarle e saranno perfette da gustare così o da usare per arricchire zuppe e minestre (sono ottime per rendere speciale una vellutata di zucca ad esempio!)

Stagionalità

Le lenticchie in umido non hanno ingredienti prettamente stagionali quindi possono essere preparate tutto l’anno. Dato che si tratta di un piatto caldo vi consiglio comunque di preferire il periodo tra l’autunno e la primavera per farle.

Lenticchie in umido: ricetta

Ingredienti (per 6-8 persone)

500 g di lenticchie secche
1 cipolla
2 spicchi di aglio
1 carota media
2 foglie di alloro
2 chiodi di garofano
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
1 l di acqua
olio extravergine di oliva
sale q.b.

Per prima cosa sciacquate le lenticchie e tenetele da parte: se usate una varietà che richiede un ammollo, fatelo prima di preparare la ricetta.

Tritate finemente cipolla, aglio e carota e metteteli in una casseruola capiente con un generoso giro di olio extravergine. Fate soffriggere a fiamma media per 4-5 minuti mescolando ogni tanto. Unite quindi le lenticchie e lasciate insaporire per un paio di minuti.

Aggiungete quindi l’acqua fredda, l’alloro, i chiodi di garofano e il concentrato di pomodoro. Mescolate, coprite e portate a bollore.

Fate cuocere le lenticchie per 20-30 minuti (controllate i tempi in base alla varietà scelta) in modo che i legumi siano cotti ma sodi e l’acqua di cottura si sia quasi del tutto ristretta. Regolate di sale solo verso fine cottura.

Suggerimenti

Se avete intenzione di preparare una zuppa potete lasciare le lenticchie più liquide. Se volete servirle come contorno, l’acqua di cottura dovrà essere quasi del tutto assorbita.

image_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.