Zenzero candito


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lo zenzero candito fa parte di quelle leccornie che una volta scoperte non vengono più abbandonate e creano dipendenza: è come le caramelle, un pezzetto tira l’altro e in un battibaleno si vede il fondo del barattolo!!

zenzero candito stagioni nel piatto2

Da quando ho scoperto che preparare in casa lo zenzero candito è davvero facile… inutile che ve lo dica, vero? Non manca mai un vasetto, anche piccolo, con qualche pezzetto sempre a disposizione. Mi sono anche ripromessa di provare a piantare l’anno prossimo nell’orto un tubero e vedere che succede… perché riuscire ad averne una piccola quantità bio e a km 0 sarebbe davvero l’ideale.

Ma bando ai buoni propositi del 2019. Preparate qualche pezzo di zenzero, dell’acqua e un po’ di zucchero semolato: sì, avete capito bene, non serve altro. Al più un bel barattolo e un bel fiocco per avere a portata di mano un regalo homemade per i vostri amici.

Stagionalità

Lo zenzero candito non ha stagione, è buonissimo tutto l’anno!

Zenzero candito: ricetta

Ingredienti

240 g di zenzero fresco
zucchero semolato (io ne ho usato 190 g)
acqua

Sbucciate lo zenzero con un l’aiuto di un pelapatate e tagliatelo a fette sottili e regolari (circa 1 mm di spessore). Se preferite, tagliatelo a cubetti.

Ponetelo in una pentola con abbondante acqua e cuocete a fuoco medio per circa 60 minuti. Se volete ridurre i tempi potete usare una pentola a pressione: in questo caso la cottura sarà di 30 minuti a partire dal fischio. Le fettine dovranno risultare morbide, ma non sfatte.

Scolate lo zenzero e pesatelo: il peso sarà la grammatura di zucchero da usare per candire le fettine. In una pentola mettete lo zenzero, lo zucchero e dell’acqua (nel mio caso 400 ml). Fate cuocere per circa 40 minuti, fino a quando il liquido di cottura non sarà diventato uno sciroppo leggermente denso.

Disponete le fettine su carta forno ad asciugare. Quando non saranno più umide cospargete con ulteriore zucchero semolato e trasferite nei barattoli di conservazione (a chiusura ermetica).


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.