Pasta con calamari al cartoccio


Condividi su:
Facebooktwitterpinterestmail

Oggi è la volta di un grande classico delle ricette che vedono protagonista il nostro ingrediente di settembre: la pasta con calamari al cartoccio.

D’effetto ma di semplice realizzazione, bastano pochi passaggi per un primo piatto superlativo. E non fatevi ingannare dallo spauracchio dei calamari duri o gommosi: qualche minuto in più di cottura ed ecco che le carni saranno morbide e succose al punto giusto. Il concentrato di pomodoro e il finale di cottura nel cartoccio vi aiuteranno ad avere una pasta gustosissima e irresistibile. E poi, diciamocelo: se siamo riusciti a preparare la pasta con calamari al cartoccio fra un nascondino e un libro sonoro con il piccolo Lorenzo che trotta in giro per la cucina, è davvero una ricetta semplice semplice!

pasta con calamari al cartoccio

Stagionalità

La pasta con calamari al cartoccio è perfetta tutto l’anno (nei mesi invernali potete sostituire i pomodorini con della passata di pomodoro)

Pasta con calamari al cartoccio: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

280 g di pasta lunga
3 calamari di dimensioni medie già puliti
250 g di pomodorini
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 bicchiere di vino bianco
Olio extravergine d’oliva
Sale q.b.

Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata.

Nel frattempo fate rosolare uno spicchio di aglio in padella con un filo di olio extravergine d’oliva; dopo un paio di minuti aggiungete i calamari tagliati a rondelle (con i tentacoli tritati grossolanamente), sfumate con il vino bianco, fate evaporare, aggiungete i pomodorini tagliati a pezzetti, il concentrato di pomodoro e continuate la cottura per circa 15/20 minuti.

Aggiungete la pasta al sugo un paio di minuti prima del termine della cottura e continuate a cuocere fino a quando il sugo sarà ben ristretto.

Adagiate un abbondante foglio di carta forno su ogni piatto e suddividete la pasta nei fogli. Chiudete ciascun foglio su tutti i lati e infornate per circa 10 minuti a 170.

Servite nel cartoccio chiuso e ben caldo.

 


Condividi su:
Facebooktwitterpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.