Zuppa di gallinella e calamari

Quando io e Claudia ci siamo confrontati per la scelta dell’ingrediente del mese di maggio, avevamo davvero l’imbarazzo della scelta. La sua idea di proporre la gallinella è stato per me uno stimolo interessante per ampliare le mie conoscenze perché, farò outing, fino a oggi non l’avevo mai cucinata né assaggiata. Tra le tante idee, la zuppa di gallinella è stata una delle prime a venirmi in mente.

Ingredienti zuppa di gallinella e calamari

Una buonissima zuppa di pesce quindi, perché la gallinella si presta perfettamente a questo tipo di preparazione. Ho deciso di abbinarla solo ai calamari e di arricchire il tutto con piselli freschissimi e patate: un piatto unico di stagione sostanzioso e davvero molto gustoso!

La gallinella ha un costo estremamente contenuto poiché poco consumata e richiesta, ma vi garantisco che non ha nulla da invidiare a pesci più noti e sfruttati. La preparazione della zuppa di gallinella e calamari è relativamente semplice, richiederà solo un po’ di pazienza per quanto riguarda la pulizia dei vari ingredienti.

Stagionalità

Potete preparare la zuppa di gallinella e calamari a maggio e giugno quando sia i pesci che i piselli freschi sono di stagione. Potete comunque prolungarne la preparazione anche fino a settembre utilizzando piselli secchi o, ancor meglio, quelli freschi che magari avete comprato e congelato nel periodo di disponibilità.

Zuppa di gallinella e calamari: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

1 kg di gallinelle (circa 8 pesci di media dimensione)
600 g di calamari
2 patate medie
200 g di piselli freschi già sgranati
1 cipolla
2 spicchi di aglio
400 g di polpa di pomodoro
100 ml di vino bianco
prezzemolo e timo
olio extravergine di oliva q.b.

Per prima cosa pulite tutto il pesce: eliminate la pelle dei calamari e, se ancora presenti, le interiora, l’occhio e il becco. Con un coltello affilato, sfilettate le gallinelle ricavando due filetti per ciascun pesce. Eliminate eventuali lische rimaste e, sempre con un coltello molto affilato, la pelle. Sciacquate tutto e mettete da parte.

Preparate il fumetto di pesce: in un pentolino mettete uno spicchio di aglio intero schiacciato, un terzo di cipolla tagliata grossolanamente, qualche rametto di prezzemolo e un filo di olio. Fate rosolare quindi aggiungete le lische centrali delle gallinelle (private di testa e coda) e fate insaporire 5 o 6 minuti. Sfumate col vino bianco e lasciate evaporare per qualche minuto quindi aggiungete 500 ml di acqua e cuocete per una ventina di minuti per farlo restringere.

Tritate finemente la cipolla rimasta, l’altro spicchio di aglio e, se li avete, i gambi del prezzemolo. Metteteli in una pentola molto capiente con dell’olio e un cucchiaio di acqua quindi fateli rosolare a fiamma moderata.

Unite la polpa di pomodoro, 250 ml di acqua, le foglie di timo e il prezzemolo tritato. Portate a bollore e fate cuocere per 15 minuti a fuoco basso. Filtrate molto bene il fumetto di pesce e aggiungetelo alla polpa di pomodoro. Fate cuocere altri 10 minuti. Assaggiate e regolate di sale.

Pelate le patate e tagliatele a pezzi non troppo grandi quindi unitele al pomodoro. Aggiungete anche i piselli e lasciate cuocere per 10 minuti.

Aggiungete i calamari tagliati ad anelli, le loro ali e i tentacoli tagliati a pezzetti. Fate cuocere 5-6 minuti e aggiungete anche i filetti di gallinella. Continuate la cottura per una decina di minuti, spegnete e gustate calda o, se preferite, tiepida.

Zuppa di gallinella e calamari

Suggerimenti

Potete accompagnare la zuppa di gallinella e calamari con delle fette di pane tostato in forno e condite con olio extravergine di oliva, sale e timo.

La zuppa deve rimanere piuttosto liquida quindi, se necessario, aggiungete un po’ di acqua durante la cottura.

Se volete che i filetti di gallinella non si rompano eccessivamente, una volta aggiunti alla zuppa mescolate poco e con molta delicatezza.

Se dovesse avanzarvi del sugo, fatelo restringere e usatelo per condire una pasta: sarà buonissima! In alternativa, potete congelarlo per averlo a disposizione in un secondo momento.

image_printStampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.