Sformato di melanzane grigliate e patate


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Questa ricetta è nata per caso o, per essere proprio sinceri, da un errore. Qualche settimana fa volevo preparare dei rotoli di melanzane grigliate farciti con un ripieno di patate e poi gratinati al forno. Purtroppo, dopo aver preparato tutto, mi sono reso conto di aver tagliato le melanzane un po’ troppo spesse per lo scopo e i rotoli non stavano chiusi neanche a pagare. La soluzione? Fare uno sformato di melanzane e patate!

Ingredienti sformato di melanzane e patate

E lasciatevelo dire, è cambiata la forma, ma l’abbinamento è favoloso! Gustoso, saporito e ottimo anche da gustare tiepido o da riscaldare il giorno dopo. Il risultato ha così convinto me e Claudia che ho deciso di replicare la ricetta per fare le foto e proporla anche a voi.

Preparare questo sformato di melanzane grigliate e patate non è complicato, ma la cottura dei vari ingredienti richiede un pochino di tempo e pazienza. Il risultato comunque varrà l’attesa e l’impegno.

Stagionalità

L’unico ingrediente stagionale dello sformato sono le melanzane quindi seguite la loro stagionalità per prepararlo, da giugno-luglio a settembre.

Sformato di melanzane grigliate e patate: ricetta

Ingredienti (per una pirofila tonda di 24 cm)

3 melanzane medie
500 g di patate
40 g di olive
20 g di pinoli
2 cipollotti
100 ml di latte
2 cucchiaini di capperi
170 g di scamorza affumicata
150 g di passata di pomodoro
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
qualche foglia di prezzemolo e basilico
olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b.

Per prima cosa lavate e asciugate le melanzane. Tagliatele a fette di circa 4-5 mm di spessore e mettetele a scolare per una mezz’ora in un colapasta cospargendole di sale grosso e alternando ogni strato con un foglio di carta assorbente.

Nel frattempo, lessate le patate, intere e con la buccia, in abbondante acqua. Appena riuscirete a bucarle con uno stuzzicadenti, scolatele, pelatele e schiacciatele raccogliendole in una ciotola abbastanza capiente. Unite il formaggio grattugiato e il latte e mescolate bene. Tenete da parte.

Sciacquate le melanzane per togliere il sale in eccesso e asciugatele. Mettete da parte qualche fetta, ad esempio le più piccole ricavate dalle estremità. Scaldate una piastra e grigliate tutte le altre fette. Una volta pronte mettetele da parte.

In un pentolino scaldate due cucchiai di olio e fate rosolare i cipollotti tritati finemente. Appena saranno appassiti aggiungete i capperi e le olive tritate grossolanamente. Unite quindi le melanzane che avevate tenuto da parte tagliate a dadini. Salate e fate cuocere a fiamma viva per una decina di minuti. Unite il tutto alle patate schiacciate, aggiungete anche prezzemolo e basilico spezzettati, i pinoli e un paio di cucchiai di olio. Regolate di sale e pepe e mescolate molto bene.

Ungete il fondo della pirofila con un filo di olio. Fate uno strato di melanzane grigliate in modo da coprire bene il fondo (non vi preoccupare se si sovrappongono un po’). Prendete quindi metà composto di patate e versatelo nella pirofila livellando bene. Aggiungete la scamorza affumicata tagliata a striscioline. Fate quindi un nuovo strato di melanzane e premete bene in modo da compattare lo strato sotto. Riempite con le patate rimaste e aggiungete altra scamorza. Terminate con un ultimo strato di melanzane, passata di pomodoro a coprire e qualche fetta di scamorza.

Infornate a 160°C per una mezz’ora. Lasciate riposare e intiepidire e servite!

Sformato di melanzane e patate

Suggerimenti

Se avanza un po’ di sformato conservatelo in frigorifero: sarà ottimo anche riscaldato.

Se non avete la scamorza affumicata potete sostituirla con qualsiasi formaggio a pasta filante. Evitate la mozzarella perché tende a lasciare molta acqua in cottura e potrebbe rendere lo sformato molto bagnato.

Un’alternativa più veloce e monoporzione? Provate il nostro tortino di melanzane grigliate con pistacchi!


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.