Nasello con uvetta e pinoli


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Nasello con uvetta e pinoli ingredienti

Con la ricetta di oggi vi suggerisco un modo un po’ alternativo per portare in tavola il nasello: solitamente lo si cucina con i pomodorini, le olive, le erbe aromatiche o il vino bianco. La versione di oggi utilizza ingredienti diversi: uvetta, pinoli tostati, cipolla, limone e gomasio. Andremo a conferire, insomma, un tocco orientale al nostro trancio di nasello.

Il piatto avrà quindi un gusto leggermente dolce, dato dall’uvetta e dalla cipolla, un tocco di freschezza dato dalla scorza di limone e croccantezza grazie alla presenza dei pinoli tostati. Il gomasio (una miscela di semi di sesamo tostati e sale marino), fatto sciogliere lentamente a fuoco bassissimo, ci aiuterà ad amalgamare gli ingredienti fino a formare una deliziosa e succulenta salsina di accompagnamento. Se preferite potete anche preparare in casa il gomasio: vi basterà far tostare in padella per pochi minuti i semi di sesamo, macinarli grossolanamente e aggiungere un pizzico di sale (la proporzione di solito è 95% sesamo e 5% sale). Potrete poi utilizzarlo come sostituto del sale per insaporire i vostri piatti.

Stagionalità

Gli ingredienti del nostro nasello con uvetta e pinoli sono disponibili tutto l’anno!

Nasello con uvetta e pinoli: ricetta

Ingredienti (per 4 persone)
600 gr di nasello in tranci
20 gr di uvetta
1/2 cipolla rossa
la buccia di 1/2 limone non trattato
40 g di pinoli
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
40 gr di gomasio

Mettete in ammollo l’uvetta in poca acqua calda.

In una padella fate appassire nell’olio la cipolla tritata finemente, aggiungete la scorza di limone grattata e fate cuocere a fuoco bassissimo per un paio di minuti. Aggiungete il gomasio e fatelo sciogliere delicatamente.

A parte, fate tostare i pinoli in una padella antiaderente senza olio fino a quando saranno ben coloriti.

Tagliate a pezzi regolari i tranci di nasello e adagiateli nella padella dal lato della pelle. Aggiungete anche l’uvetta strizzata e, quando il fondo di cottura si asciugherà, utilizzate l’acqua di ammollo dell’uvetta per bagnare.

Terminate la cottura dei tranci di nasello, aggiungendo verso la fine anche i pinoli tostati, impiattate, distribuite la salsa di cottura sui tranci e gustate ben caldo.

Nasello con uvetta e pinoli


Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.