Pasta fresca all’uovo

Torniamo a parlare di pasta fatta in casa con la ricetta base della pasta all’uovo, una preparazione che potete utilizzare per svariati primi piatti, dalla lasagna alle tagliatelle, dai cannelloni ai ravioli.

La pasta fresca all’uovo è facilissima da preparare, ma bisogna tener presente alcune regole di base che garantiranno un’ottima riuscita:

  • Impastare a lungo la pasta all’uovo per attivare il glutine: per avere un impasto perfetto, dovrete lavorare la pasta energicamente per almeno una decina di minuti, magari sbattendola ogni tanto sull’asse di legno.
  • Fare riposare la pasta almeno un’ora in frigorifero coperta da pellicola trasparente: questo ridurrà l’elasticità della pasta ed eviterà che secchi. Provate a stenderla senza riposo e vi renderete conto che tenderà a ritirarsi.
  • Lavorare poca pasta alla volta, lasciando quella rimanente avvolta nella pellicola: è fondamentale non far seccare la pasta, quindi mi raccomando stendetene piccoli pezzi per volta.

Secondo punto di attenzione sono le uova: potete preparare una pasta al’uovo di soli tuorli o di uova intere, a seconda dell’uso e del vostro personale gusto.

Infine la farina: la ricetta tradizionale vuole l’utilizzo della farina 00, ma io mi diverto a sperimentare e a provare vari mix di farina. Le dosi che vedete di seguito sono quelle che generalmente utilizzo e prevedono un mix di farina 00 e di semola di grano duro. Ho provato anche a preparare una pasta di sola semola o con farine alternative come il farro. Potete davvero sbizzarrirvi, ma tenete presente che la farina 00 è quella che meglio tiene l’umidità e che quindi risulta più semplice da lavorare. Le altre farine, dalla semola fino alle integrali, permettono di ottenere una pasta più corposa (e più buona, almeno per il mio gusto), ma allo stesso tempo sono più difficili da lavorare perché asciugano rapidamente quindi, ricordate, piccoli pezzi e lavorazioni veloci soprattutto se intendete fare della pasta ripiena.

Considerate anche che diverse farine contengono differenti quantità di glutine: l’elasticità della vostra pasta cambierà a seconda della tipologia di farina (o di mix) che andrete a utilizzare. Insomma, la pasta fresca è un mondo, non vi resta che cominciare a fare le vostre prove!

Stagionalità

Potete preparare la pasta fresca all’uovo tutte le volte che volete.

La pasta fresca all’uovo: ricetta

Ingredienti (indicativi della proporzione)

70 g di farina 00
30 g di semola di grano duro
1 uovo intero grande

Setacciate le due farine e create la classica fontana su una spianatoia in legno. Rompete le uova al centro quindi cominciate a incorporare la farina: aiutandovi con le dita o con una forchetta, andate pian piano a incorporare alle uova i bordi della fontana stando attenti a non farla aprire.

Una volta che l’uovo sarà amalgamato, impastate energicamente per almeno 10 minuti in modo da attivare il glutine della farina.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per almeno un’ora prima di utilizzarla come preferite!

Pasta fresca all'uovo

Suggerimenti

Le proporzioni per la pasta all’uovo prevedono un uovo grande ogni 100 g di farina. Provate a utilizzare vari tipi di farina, anche mischiati fra loro, per ottenere gusti e consistenze sempre diverse.

La pasta all’uovo non prevede l’aggiunta di sale all’impasto e, ancor meno, di acqua. Se tuttavia l’impasto dovesse risultare eccessivamente duro (magari perché le uova erano un po’ troppo piccole) potete aiutarvi aggiungendo un cucchiaio di acqua fredda.

Se siete alle prime armi, cominciate utilizzando la farina 00, in particolare se volete preparare dei ravioli. Una volta prese dimestichezza e manualità, potete cimentarvi con impasti di più difficile lavorazione!

E quando vorrete divertirvi, potete provare a colorare la vostra pasta, preparando ad esempio la nostra pasta verde.

FAI SAPERE AI TUOI AMICI CHE TI PIACE!
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *